FATMA BUCAK

WORKSHOP

Fotografia, video, sviluppo di un progetto


Fotografia, video, sviluppo di un progetto
con FATMA BUCAK

 

WORKSHOP CON FATMA BUCAK

FATMA BUCAK

Nata in Turchia nel 1984, Fatma Bucak vive e lavora tra Londra e Istanbul. Ha studiato Filosofia all’Università di Istanbul e Storia dell’arte e incisione all’Accademia albertina di belle arti di Torino, prima di completare il master in Fotografia al Royal College of Art di Londra.

I suoi lavori su performance, fotografia, suono e video sono incentrati sull’identità politica, sulla mitologia religiosa e sul paesaggio come spazio di rinegoziazione storica. Studiando nella sua pratica la fragilità, la tensione e l’irreversibilità della storia, il potere della testimonianza e della memoria, spesso mette in discussione le forme tradizionali di costruzione della storia e le norme culturali e di genere.

Tra le mostre personali ricordiamo: So as to Find the Strength to See, Merz Foundation (Torino) e GAM – Galleria d’Arte Moderna Sant’Anna (Palermo); An Obscure Sentiment Lurking at the Edge of my Conscious, Pi Artworks, Istanbul (Turchia, 2018); Damascus Rose, Harpe 45, Losanna (Svizzera); Sticks and Stones, Pi Artworks, Londra (Regno Unito, 2017); And Men Turned Their Faces from There, David Winton Bell Gallery, Brown University, Providence (Stati Uniti); Suggested Place for You to See It, Pori Art Museum, Pori (Finlandia, 2016); Nulla è al suo posto, Galleria Alberto Peola (Torino, 2015); Over a Line, Darkly, Artpace, San Antonio (Stati Uniti, 2015); I Must Say a Word About Fear, Castello di Rivoli, Museo d’arte contemporanea (Torino, 2014); Yet Another Story About the Fall, ARTER, Istanbul (Turchia, 2013).

Le sue principali mostre e proiezioni collettive includono: Green Art Gallery (Dubai); Casa Victor Hugo (L’Avana, 2018); GIBCA – Biennale internazionale d’arte contemporanea di Göteborg (Svezia); Meeting Points 8: Both Sides of the Curtain - Mophradat, Beirut Art Center (Beirut, 2017); Festival internazionale di film e media non-fiction, MoMA, New York (Stati Uniti); Jewish Museum, New York (Stati Uniti, 2015); Art in General Screening Program, New York (Stati Uniti, 2014); Bloomberg New Contemporaries 13, ICA, Londra, Spike Island, Bristol (Regno Unito, 2013); 54° Biennale di Venezia – Tese di San Cristoforo (Venezia, 2011).

Una selezione dei premi e delle residenze d’arte include: Premio New York – ISCP, New York (Stati Uniti, 2019); La Cité Internationale des Arts, Parigi (Francia, 2017); Artpace San Antonio, Texas (Stati Uniti, 2015); Townhouse International Art Residency, Il Cairo (Egitto, 2014); Premio Illy Present Future (Italia, 2013).