A crônica nunca vista

A crônica nunca vista

Leticia Quatel Da Silva

“A crônica nunca vista” (in Italiano: La conaca mai vista) è un progetto che vede l’essere umano prima di tutto. Persone che sentono, parlano, hanno un nome e cognome e che, nel caso di questo progetto, hanno uno spazio in comune: la vita nella periferia di San Paolo, Brasile. Questa mostra offre un’opportunità di approfondimento sociale proponendo scatti ritraenti scene di vita quotidiana di una periferia che pare dimenticata o, per alcuni, addirittura socialmente inesistente. L’obiettivo del lavoro presentato è fare luce sulla persona, ritratta nel suo più crudo e reale essere umano. Per questo motivo, questo progetto ha una selezione solo di fotografie che hanno la presenza umana come oggetto.

 

Il progetto propone un percorso opposto all’archetipo che circonda la periferia come luogo ostile e criminalizzato. La narrazione presentata all’interno di questa mostra fa un invito per conoscere la comunità, l’arte, la moda e il tempo svago presenti in queste zone. Conoscere aspetti della vita quotidiana di persone che vivono lontani nel senso non solo della questione geografica, ma nella realtà, anche vivendo nella città che è, dicotomicamente, la più ricca del Brasile e la decima più ricca del pianeta.

Questo stereotipo di criminalizzazione della periferia è spesso rafforzato da chi la registra. Le sue fotografie raggiungono i principali giornali di San Paolo, generalmente implicando una denuncia. Naturalmente, la vulnerabilità sociale è una questione chiave in queste aree e non dovrebbe essere trascurata, ma non dovrebbe essere il filo conduttore per riassumere la periferia in questo modo semplicistico e negativo. Quindi questo progetto fa una chiamata a conoscere la periferia dagli scatti di chi la vive e non di chi la denuncia. E tuttavia, se la fotografia è un modo di creare stereotipi o di rafforzarli, in questo progetto la fotografia ha il ruolo inverso: decostruire questi stereotipi.

CURATORE

Leticia Quatel Da Silva

TIPOLOGIA

mostra collettiva

ARTISTI COINVOLTI

Vari

ANNO

2018