Contemporary Rash

Contemporary Rash

Chiara Pirra

Il progetto Contemporary Rash si inserisce all’interno dell’esperienza artistica e culturale di autogestione attivata dal Laboratorio Crash nell’aprile 2018 all’interno delle ex sedi Banca Etruria in via Corticella 109/6 a Bologna.

 

Il fine ultimo è quello di dimostrare che lo sviluppo di esperienze aggregative e sociali di autogestione possono non solo attivare forme di custodia sociale di immobili soggetti ad abbandono, ma anche essere una risposta concreta alle esigenze di nuovi percorsi di divulgazione artistica e culturale nel territorio periferico, scardinando definitivamente la concezione dualistica di centro e periferia.

Da diversi anni la periferia è infatti diventata laboratorio di innovazione sociale e terreno fertile per la creatività nel panorama artistico. I luoghi della periferia non sono semplici architetture da rigenerare ma devono connotarsi di una nuova forma di contenitore culturale adibito ad un  attraversamento collettivo, mutando così in nuovi centri di divulgazione della cultura e dell’arte.

Per garantire stabilità e funzionalità a questo tipo di progetto è fondamentale creare una rete che metta in comunicazione artisti, curatori, spazi e quartiere; favorendo così la creazione di percorsi efficaci sulla lunga distanza anche tramite l’impiego di figure professionali.

Se il museo nasceva come la struttura atta a contenere una collezione di cose non più utili ma degne di essere conservate, questo progetto vuole dare il via alla creazione di una nuova forma di istituzione: quella del laboratorio collettivo di indagine sul mondo contemporaneo.

In seguito ad un primo intervento volto a riqualificare la struttura esistente, convertendola in uno spazio espositivo, si procederà con l’allestimento della prima esposizione fotografica: una mostra collettiva delle artiste che si raggruppano sotto il nome di “The LIVE WILD collective”.

Attraverso il lavoro delle sette artiste internazionali lo spettatore indagherà il tema dell’evoluzione del concetto di identità dopo l’avvento della rivoluzione digitale.

CURATORE

Chiara Pirra

TIPOLOGIA

mostra collettiva

ARTISTI COINVOLTI

Charlotte Fos
Anna Hahoutoff
Lucie Kahoutian
Lila Khosrovian
Camille Leveque
Ina Longuine
Marguerite Horay

ANNO

2018