Francesco Paglia

Francesco Paglia

1983, Portomaggiore (FE)
Nato in Emilia nel 1983, dopo aver fatto studi artistici, ha frequentato il corso di fotografia all’Istituto Europeo di Design di Milano.

Un approccio analogico al digitale, è così che descrive il proprio rapporto con la fotografia.

In tal senso, nelle sue ricerche, utilizza media legati all’attualità.

Considera la fotografia il più libero, reale e completo medium che sintetizza l’evoluzione artistica dell’essere umano, riassumendo tutte le sperimentazioni e i traguardi avvenuti in questo contesto.

Nell’etimologia di foto – grafia si deduce che la luce é la materia di cui é fatta; la luce é anche la materia fondamentale che sta alla base della vita, infatti la fotografia traduce la voce della vita tramutandola in immagini.

Per questo, si può definire la figlia di tutte le arti.