Storia delle mostre e pratiche di allestimento

Workshop con Stefano Coletto
Storia delle mostre e pratiche di allestimento

Evoluzione dei metodi e delle tecniche di allestimento, casi studio e ideazione di un percorso espositivo

Le opere hanno sempre bisogno di un luogo e di un allestimento. In ogni luogo può esserci una mostra. 

Quando: 13 dicembre - 15 dicembre 2022
Dove: Via Giardini 160
Iscrizioni: 21 settembre - 06 dicembre 2022
Frequenza: martedì 11-13 e 14-18.30, mercoledì 10-13 e 14-18, giovedì 10-13 e 14-17.30
Early bird: € 350,00 € 310,00 (iva inclusa)
fino al 13 novembre 2022

Prendendo in esame alcuni esempi di mostre a partire dagli anni Sessanta fino agli anni Duemila, il corso approfondisce il ruolo delle esposizioni come dispositivo critico e strumento di produzione di contenuti, analizzando come le pratiche di allestimento siano in continua evoluzione e in dialogo con le opere stesse, aprendo una riflessione sulle dinamiche che nell’allestimento attivano la relazione complessa tra artista, spazio espositivo e curatore.  Verranno fornite le nozioni basilari di didattica del display, con i relativi riferimenti su cosa si intenda per corretta disposizione e comunicazione delle opere, si costruirà un percorso che racchiude aspetti tecnici, come la gestione dello spazio fisico in mostra, aspetti critici, come la natura dei testi esplicativi nella presentazione di un lavoro, e aspetti fenomenologici, quali l'importanza della continua rimodulazione del senso dell'opera in funzione della sua esposizione.

Al termine delle tre giornate verrà proposto un esercizio collettivo conclusivo, che permetterà di costruire e testare in classe alcune tipologie di allestimento con opere di artisti appartenenti a linguaggi differenti. Verrà inoltre fornita un'ampia bibliografia di orientamento per approfondire sia i riferimenti teorici e museografici proposti durante il corso, sia gli sviluppi recenti delle pratiche curatoriali e delle modalità di dialogo con gli artisti. 

Docenti

Cosa imparerai

Tre giornate di lavoro e confronto con Stefano Coletto nelle quali imparerai:

  • che per studiare e capire i contenuti dell’arte contemporanea è importante conoscere la storia delle mostre
  • che ogni allestimento, anche sperimentale, comporta la conoscenza di alcuni elementi essenziali e “classici” della comunicazione museografica
  • a riconoscere e mettere in pratica gli elementi pratici e teorici che concorrono all’allestimento
  • che la relazione tra curatore, artista e opera in uno spazio è sempre un’esperienza di apprendimento
  • che è fondamentale mantenere aperto e flessibile il dialogo con l’artista, l’opera e la sua lettura

Programma

Programma delle lezioni

mattino 11-13
presentazione del corso e introduzione ad un approccio cognitivo per affrontare le pratiche di allestimento; 

pomeriggio 14-18.30
Introduzione alla figura del curatore e fondamenti di didattica dell’allestimento 

  

 

 

mattino 10-13
Le mostre curate dagli artisti e la sperimentazione dei formati: esempi di mostre storiche di arte contemporanea dagli anni Sessanta agli anni Settanta 

pomeriggio 14-18
Esempi di artisti contemporanei e di allestimento dei loro lavori 

 

mattino 10-13
Assegnazione di alcune opere e artisti da allestire in un esercizio collettivo 
Preparazione dei progetti 

pomeriggio 14-17.30
Presentazione collettiva dei vari allestimenti immaginati dai partecipanti negli spazi della Fondazione. Discussione delle criticità e conclusioni. 

  

Info e prenotazioni
Quando: 13 dicembre - 15 dicembre 2022
Dove: Via Giardini 160
Iscrizioni: 21 settembre - 06 dicembre 2022
Frequenza: martedì 11-13 e 14-18.30, mercoledì 10-13 e 14-18, giovedì 10-13 e 14-17.30
Early bird: € 350,00 € 310,00 (iva inclusa)
fino al 13 novembre 2022