ARTE ATTIVA. Artisti, politica e vita quotidiana

ARTE ATTIVA. Artisti, politica e vita quotidiana

Breve storia dell'attivismo nel mondo dell'arte: da Joseph Beuys ad Ai Weiwei. Lezione con Cecilia Guida

Dagli anni Cinquanta, artisti di tutto il mondo hanno iniziato a concepire l'arte non solo a fini estetici ma anche politici. Nel corso del tempo si è consolidata la figura dell’artista-attivista che getta luce sull’attualità, denunciandone le contraddizioni e proponendo nuove vie. L'arte può davvero cambiare il mondo?

ARTE ATTIVA. Artisti, politica e vita quotidiana è un ciclo di quattro lezioni che analizza lo stretto rapporto tra arte contemporanea e società.

Il primo appuntamento è per mercoledì 4 dicembre alle 18 con la lezione "Breve storia dell'attivismo nel mondo dell'arte: da Joseph Beuys ad Ai Weiwei" di Cecilia Guida, docente di Storia dell’Arte Contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Brera e curatrice.

 

 

Prossimi appuntamenti:

Mercoledì 22 gennaio 2020, ore 18 
Breve storia dell’attivismo nel mondo dell’arte: la scena disobbediente contemporanea
Lezione di Marco Scotini, NABA, Nuova Accademia di Belle Arti

Mercoledì 12 febbraio 2020, ore 18 
Yael Bartana: A Declaration.
Incontro con l’artista Yael Bartana in dialogo con Chiara Dall’Olio, curatrice della mostra Cast Off

Mercoledì 8 aprile 2020, ore 18
Pratiche per un futuro coletivo? Attivismo, pedagogia e coinvolgimento del pubblico nei musei e nelle gallerie
Lezione di Amal Khalaf, Serpentine Galleries, Londra

Ingresso libero fino a esaurimento posti