JULIA DRAGANOVIC

JULIA DRAGANOVIC

Julia Draganović, nata in Germania, è curatore e critico d’arte contemporanea. Il suo interesse si focalizza sulle nuove pratiche artistiche, soprattutto su quelle che riguardano le pratiche sociali, l’arte nello spazio pubblico e i nuovi media nel senso più ampio. 

 

Ha curato mostre e interventi in Germania, Italia, Polonia, Spagna, Svizzera, Stati Uniti e Taiwan, fra cui sette edizioni di mostre di immagini in movimento per Art Miami. È membro del comitato per la Outdoor Gallery del comune di Danzica, dell’associazione no profit No Longer Empty, New York, e presidente dell’International Association of Curators of Contemporary Art (IKT). 

Insieme a Claudia Löffelholz è fondatrice del collettivo LaRete Art Projects. Ha sviluppato e curato il Premio internazionale d’arte partecipativa promosso dall’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna in collaborazione con LaRete Art Projects (2009-2013). 

Fra gli incarichi ricoperti all’interno di istituzioni, troviamo la direzione artistica del Chelsea Art Museum di New York (2005-2006), del Palazzo delle arti Napoli (2007-2008) e della Kunsthalle Osnabrück (2013-2019). 

Da luglio 2019 è direttrice di Villa Massimo a Roma. Ha tenuto conferenze sui nuovi media in America Latina, Europa, Russia e Stati Uniti, e ha insegnato presso diversi istituti e università, fra i quali la Bauhaus-Universität Weimar e l’Istituto europeo di design di Roma.