MARCO SENALDI

MARCO SENALDI

Nato nel 1960, si occupa degli aspetti filosofici dell’arte contemporanea e del suo impatto a livello mediatico. Laureato in Filosofia con una tesi sull’idea di Caos nel XVIII secolo, cioè all’alba della modernità, ha poi conseguito un PhD a Paris 3 – Université Sorbonne Nouvelle sui riferimenti scientifici e psicologici dell’opera di Duchamp.

Dopo aver svolto attività di redazione a Flash Art negli anni Novanta, ha lavorato a lungo come autore di programmi televisivi (per Canale 5, Italia 1 e poi per Rai3) che per la prima volta hanno portato le mostre, l’arte e gli artisti – ma anche pensatori trasversali come Jean Baudrillard, Marc Augé e Slavoj Žižek – sul piccolo schermo. Attivo anche come curatore (con mostre che hanno messo in relazione l’arte, il cinema e la tv, come Cover Theory, 2003, o Il Marmo e la Celluloide, 2006), ha approfondito con saggi teorici la sua personale posizione filosofica, secondo la quale arte, media, concetti, pensieri e artefatti disegnano l’ossatura culturale del nostro tempo e non sono comprensibili separatamente.