Il workshop condotto da Nino Migliori, uno dei più attivi sperimentatori italiani del linguaggio fotografico, è focalizzato su due particolari tecniche di ricerca off-camera: i lucigrammi e le ossidazioni. Tali sperimentazioni contribuiscono in modo determinante alla riflessione sulla natura della fotografia aiutando a comprendere che finché la luce sarà elemento fondante del processo di “fissazione dell’immagine” si potrà sempre parlare di fotografia, superando così la diatriba tra analogico e digitale. In particolare, le ossidazioni vengono realizzate su carta fotografica bianco-nero intervenendo con i fattori fondamentali: luce, calore e tempo. Si lavorerà quindi sui concetti di impronta e gesto. I lucigrammi sono invece scrittura con la luce e chiamano in causa il concetto spazio-tempo: particolare attenzione sarà quindi posta al controllo del movimento della luce e delle ombre, in termini di velocità e di distanza dalla carta. Nelle tre giornate di workshop – che vedranno intervallarsi momenti di riflessione teorica ed esercitazioni pratiche – Nino Migliori guiderà i partecipanti nella sperimentazione di queste tecniche di fotografia senza macchina fotografica.

 

COSA TI SERVE

 

 

Richiedi Informazioni