Oltre i limiti della risoluzione: fotografia panoramica e gigapixel è il primo di una serie di workshop che Fondazione Fotografia Modena propone a partire dal 2015: ad affiancare infatti il programma classico di workshop autoriali, con docenti/artisti di fama nazionale e internazionale, da quest’anno Fondazione attiva un programma di laboratori più prettamente tecnici con docenti qualificati e specializzati, dedicato a chiunque voglia approfondire un particolare aspetto della fotografia.

Spazio quindi alla pratica fotografica in questo primo appuntamento del 2015: il docente Ghigo Roli accompagnerà i partecipanti alla scoperta dello stitching (termine inglese che significa letteralmente “cucitura”), spiegando come progettare e come realizzare immagini composte da molti scatti in sequenza, sia per quanto riguarda i panorami orbicolari (anche a 360°), sia per le immagini gigapixel, ovvero costituite da milioni di pixel. Tali immagini sono ideali per rivelare fino nei minimi dettagli oggetti o panorami di grandi dimensioni, cosa che sarebbe impossibile anche con i sensori multishot più evoluti.

Durante il workshop i partecipanti si confronteranno con la riproduzione di un oggetto artistico, approfondendo l’importanza del progetto preliminare, della scelta del soggetto e del punto di ripresa. Divisi in gruppi, gli allievi affronteranno soggetti diversi (affreschi, sculture, quadri) e, guidati dal docente, applicheranno le tecniche di ripresa in funzione dello stitching.

In una seconda fase, sempre utilizzando la stessa tecnica, i partecipanti saranno chiamati a realizzare una fotografia panoramica in esterno.

Il workshop prevede inoltre una sessione di postproduzione: i file generati in fase di ripresa verranno analizzati, organizzati e preparati per la creazione di una sola immagine a super risoluzione. Una volta rifinite le immagini, il docente illustrerà ai partecipanti le tecniche e i software per la pubblicazione online dei file.

COSA TI SERVE

 

 

Richiedi Informazioni