Dopo aver esplorato le potenzialità di video e fotografia quali strumenti di indagine sociale nel workshop dello scorso anno, Francesco Jodice dedica il nuovo appuntamento a Modena all’analisi del rapporto tra la pratica della fotografia contemporanea e il ruolo culturale che la figura del fotografo e dell’artista assumono oggi nella società.

Durante le due giornate saranno presentati e discussi numerosi lavori e progetti di diversa natura: da un lato i lavori di autori ed artisti riconosciuti che utilizzano la fotografia e le video-culture come dispositivi di ricerca e di racconto del reale, dall’altro immagini e documentazioni “vernacolari”, cioè prodotte da reporter improvvisati che hanno stabilito un diverso rapporto con la fotografia, il video e le nuove tecnologie in genere. Verranno prese in esame anche questioni formali allo scopo di ragionare sulla natura del linguaggio fotografico attuale in relazione ai nuovi usi della fotografia contemporanea. Saranno inoltre analizzate le diverse strategie di destinazione e restituzione delle fotografie e delle video-culture in genere, come l’utilizzo di internet o dei luoghi urbani come nuovi spazi per “l’installazione” dei nostri lavori, allo scopo di intercettare nuovi interlocutori, non esclusivamente legati al mondo dell’arte e della cultura fotografica. Una breve lettura dei portfolio fornirà ai partecipanti lo spunto per realizzare ricerche fotografiche o video personali, che potranno essere sottoposte all’artista tramite email.

Docenti

FRANCESCO JODICE

FRANCESCO JODICE

Nato a Napoli nel 1967, vive a Milano. La sua ricerca artistica indaga i mutamenti del paesaggio sociale contemporaneo, con una particolare attenzione per i fenomeni di antropologia urbana e per la produzione di nuovi processi di partecipazione.

scopri

COSA TI SERVE

 

 

Richiedi Informazioni