La fotografia è ricca di imprevisti, di tradimenti, di spostamenti non controllabili. È la sua grande, enorme forza, ma anche la sua dannazione, se ci si lascia prendere la mano da una gestualità gratuita e vuota. Deve esistere, quindi, pur nella più assoluta libertà, una chiara trasmissione di intenti. Metabolizzare un’idea, sperimentare quale sia la forma necessaria per comunicarla, comprendere a fondo i processi e scegliere sapientemente una maniera per fondere il tutto non significa tarparsi le ali ma saper usare strumenti adeguati a costruire il proprio progetto.

Durante il workshop Pino Musi sarà costantemente al fianco degli studenti. Lontano da dogmi precostituiti coinvolgerà i partecipanti in un metodo intuitivo e riflessivo al contempo. Nella pratica dell’arte fotografica, ma anche nella professione, che si prefigge di affrontare coscientemente un mercato sempre più “da educare” alla comprensione della qualità delle opere, è fondamentale misurarsi con il concetto di “sperimentazione”. Questo implica un continuo esercizio di montaggio e smontaggio di sistemi e di tecniche, non fine a se stesso né mirato a un vuoto formalismo, ma atto a mettere in gioco la più ampia varietà di codici, la più ampia articolazione di scrittura che possa permettere all’autore delle immagini di trasporle su un supporto con equilibrio, e garantire una trasmissione chiara e priva di ambiguità della “sostanza” che c’è dietro ad un serio progetto.

Quale forma scegliere per presentare le proprie opere? Quale tecnologia di stampa è meglio adottare per presentare i propri lavori? Quale formato? Come si “separano” i toni ed i colori di un’immagine per riunificarli al meglio su un supporto cartaceo? Perché si possono usare gli inchiostri e le stampanti per produrre i propri lavori? Quali supporti scegliere e perché? A queste ed ad altre domande il corso darà risposte chiare, fattive, basate su una attività, su una pratica costante, su un uso sapiente ma anche disinibito degli strumenti tecnici.

COSA TI SERVE

 

 

Richiedi Informazioni